Allenamento specifico per donne

Purtroppo, per fattori quali: la costituzione fisica, alcune variabili socio-culturali e la mancanza di addestramento specifico, la donna è tristemente protagonista nella casistica delle vittime ideali di aggressioni, stupri, rapine, violenza ed intimidazioni di ogni genere sia fisiche che verbali.

Infatti la violenza verso le donne, ci dicono le statistiche, in Italia è soprattutto violenza domestica. Circa l’80% delle donne assassinate, stuprate o maltrattate sono vittime di mariti, fidanzati o amici non corrisposti, incapaci di accettare l’autodeterminazione dei propri oggetti di desiderio.

La nostra missione è quella di svilupparvi una mentalità difensiva per provvedere personalmente alla vostra sicurezza per quanto umanamente possibile senza l’ausilio della forza, cosa su cui una donna non può quasi mai contare specialmente se aggredita da un uomo.

Attraverso un percorso teorico-pratico, le allieve svilupperanno una migliore capacità di reazione alle aggressioni verbali e fisiche. Impareranno a riconoscere per tempo le situazioni di pericolo, acquisiranno l’istinto all’analisi del comportamento dei possibili aggressori e dei diversi scenari.

Impareranno soprattutto a prevenire in modo logico ed intelligente una potenziale aggressione e, cosa più importante, ad essere sicure di sé e delle proprie risorse.

Vi insegneremo ad evitare di impersonare inconsciamente il ruolo della vittima potenziale ed a riconoscere i segnali di pericolo quindi a sviluppare la fiducia nelle proprie capacità ed a utilizzare tutte le armi a propria disposizione con il massimo della determinazione.

Il krav maga può essere l’unica vera soluzione per sopravvivere, unico vero nostro scopo.

Le donne di norma si allenano con e contro gli uomini, esistono tuttavia corsi specifici. Il corso avrà una durata definita e sarà attivato su richiesta di un numero minimo di partecipanti, compatibilmente con le esigenze delle strutture che lo ospiteranno.

Materie trattate: Prevenzione, gestione delle emozioni e della paura, reazione immediata all’aggressione, uso di oggetti comuni come armi, difesa di una persona cara, comportamento in auto e in strada, riconoscimento di potenziali aggressioni, riconoscimento dei punti “vitali”, facili tecniche per evitare o risolvere contatti fisici.

X